sabato

Perdono tutte le squadre di Romagna




Il Verucchio è rimasto da solo all’ultimo posto

Una domenica da non ricordare per le squadre romagnole della Serie D. Santarcangelo, Russi e Verucchio escono sconfitte dalle rispettive gare, ma se per le prime due si può considerare solo un incidente di percorso, per il Verucchio può essere la fine di ogni speranza di salvezza. Ormai ogni gara è quella decisiva, e perdere 3-0 con la squadra che più di ogni altra si può considerare alla propria portata, quel Comacchio che occupava fino a ieri l’ultimo posto in classifica alla pari del Verucchio, è sicuramente un brutto colpo per la squadra di Mr. Rossi. Non riuscire a vincere nemmeno contro l’ultima in classifica, subendo anzi 3 gol, può essere destabilizzante. Ci vorrà tutta la carica del Mister per rigenerare le pile ai propri giocatori e convincerli che non sono secondi a nessuno, nonostante la classifica dica esattamente il contrario. Nonostante tutto non è stata una gara giocata con poca intensità, ma il rigore concesso al 30’ e realizzato da Sabatini ha rotto gli equilibri della gara in favore dei padroni di casa. Poi anche il Verucchio ci ha messo del suo, subendo il raddoppio al primo minuto della ripresa con Codignola su una palla persa ingenuamente. Ovvio a quel punto buttarsi tutti in avanti per cercare di recuperare il risultato, a anche qui la sfortuna ci ha messo lo zampino in occasione della traversa presa al 62’ da Drudi. Col baricentro molto alto ci si espone ai contropiedi, ed ecco che puntuale arriva la terza rete del Comacchio con Sarnelli. Si può discutere all’infinito se il rigore c’era o non c’era, se si poteva evitare di perdere palla ad inizio ripresa, se si fosse realizzato il 2-1 invece di prendere la traversa. Ma con i se e con i ma non si ottiene nulla. Quello che conta è l’ennesima sconfitta subita, è l’ultimo posto in classifica, è avere perso con la squadra più abbordabile che c’era, ed ora la salita si trasforma in una scalata. Forza Verucchio, reagisci.

Sconfitto anche il Santarcangelo, ma con la seconda in classifica era un risultato da mettere in conto. Alla fine l’1-0 per il Fiorenzuola non è stato scandaloso, anche se alcune decisioni arbitrali sfavorevoli hanno condizionato la gara. Giocando in casa, il Santarcangelo cerca la vittoria e parte a spron battuto. Nel primo quarto d’ora le occasioni per i giallo-blu si sprecano, ma nessuna veramente pericolosa da fare gridare al gol. Al 16’ Della Rocca viene atterrato sulla linea dell’area di rigore, ma l’arbitro dice che non è nulla e lascia proseguire. Sull’azione successiva il Fiorenzuola passa in vantaggio con Melotti: è il 20’ del primo tempo. Il gol subito spegne un po’ il fuoco agoinistico del Santarcangelo, che così passa il pallino del gioco al Fiorenzuola fino al termine del primo tempo. Nella ripresa il Santarcangelo si butta in avanti a testa bassa ma con poca lucidità, e le azioni offensive sono tutte interrotte dalla buona difesa degli ospiti, almeno fino al 45’ quando Balducci realizza la rete del pareggio. Peccato che il guardalinee veda un fallo di mano e annulli la rete. Nei minuti di recupero non succede più niente e il Santarcangelo deve così annotare un'altra sconfitta interna.

Con lo stesso risultato perde anche il Russi in casa del Crociati Noceto, in una gara ciocata comunque con grande intensità in cui forse il pareggio sarebbe stato il risultato più guisto. Nella prima parte di gara, nonostante il Crociati sia terzo in classifica, la differenza in campo non si è vista, e le due formazioni hanno giocato alla pari fino all’azione del gol di La Cagnina, abile ad anticipare tutti sul primo palo in occasione di un calcio d’angolo e a metterla in rete. Nella ripresa è stato il Russi a creare più gioco e a imbrigliare la squadra di casa impedendogli ogni movimento pericoloso, ma se il Russi ha una buona difesa non si può dire altrettanto per l’attacco. A fine gara ha vinto in pratica la squadra più cinica, il Crociati, che su una delle pochissime azioni ha realizzato, mentre il Russi continua a soffrire in maniera cronica in zona di attacco. Domenica prossima tutte e tre le nostre squadre hanno l’occasione di rifarsi dei punti perduti affrontando squadre sicuramente alla loro portata. Speriamo.

fonte:
La Redazione
Romagnasport.com

1 commento:

Anonimo ha detto...

carino questo articolo, sono arrivato a questo blog grazie a 2 siti , che vi volevo segnalare NotiziediSport.net e l'altro NotiziediOggi.it , sono credo simili, cmq avevano una pagina dedicata proprio al blog :-D
ciaooooo