venerdì

Il Biostatus di squadra per il 02/11/2008














Ogni giocatore di ogni squadra ha dei giorni in cui ottiene più facilmente risultati migliori e giorni definiti "NO" in cui fa fatica a raggiungere le performace minime.
Il Biostatus permette di calcolare la bioenergia di ogni giocatore e ricevere il suggerimento su chi dovrà giocare e chi invece restare in panchina a ricaricarsi, pronto per la prossima partita.
Il Biostatus di squadra calcola l'energia biologica di ogni giocatore selezionato, per uno specifico giorno, per una specifica disciplina sportiva e lo visualizza sul campo di gioco in tre aree diverse: Ottima condizione, Buona condizione, Panchina.
Se il giocatore risulta in ottima condizione darà il meglio di sè, se dovesse risultare in buona condizone potrebbe rendere comunque bene, ma non al massimo; se dovesse risultare in panchina dovrebbe scegliere di non giocare e lasciare il posto ad un compagno con energia biologica migliore.

Mister Baiesi faccia vedere questi filmati alla squadra

Abbiamo pensato fosse utile, fare una raccolta delle azioni principali, finalizzate in gol,dal SALO'
per dar modo a Lei Mister Baiesi e ad ogni componente della squadra ,una disamina più approfondita dell' avversario di Domenica.

Se l'iniziativa è stata utile e gradita, gradiremmo un messaggio di riscontro.

Grazie.

==========================================================
ESTE - SALO' V. 2-1

23' Quarenghi, 39' Agostini, 41' Battaglia


ESTE: Poluzzi, Moroni, Milanese (68' Favaro), Zane, Aliberti, Baggio, Bedin, Pastrello, Brustolin (79' Pozzi), Agostini, Battaglia. All.: Feltrin.



SALO': Frigerio, Picardi (62' Fioletti), Ferretti, Macchia, Sberna, Guardigli, Sella, Gusmini (77' N'Dzinga), Scioli (58' Paghera), Quarenghi, Rossi. All.: Zanoncelli






===========================================================

SALO' V. - SANTARCANGELO 3-1

16' Rossi, 39' Bucchi, 80' Ruopolo, 86' Quarenghi


Stadio di LINO TURINA di SALO' (BS)
DOMENICA 14 SETTEMBRE 2008
ore 15.00- 2° giornata



SALO': Frigerio, Sberna, Longhi, Sella (70' Macchia), Ferretti, Ruopolo, Quarenghi, Guardigli, Rossi (65' Ndzinga), Gusmini (76' Paghera), Girardi All.: Zanoncelli.



SANTARCANGELO: Nardi, Baldelli, Bezzi, Bucchi, Angelini (81' Buffone), Genestretti, Candoli C., Candoli M.,Valle, Monaldini (93' Della Rocca), Zattini (57' Pignataro). All: Marin.










16' Rossi










81' Ruopolo










===========================================================

RUSSI - SALO' V. 0-1

22' Rossi

Stadio di RUSSI (RA)
DOMENICA 21 SETTEMBRE 2008
ore 15.00- 3° giornata


RUSSI: Marzi, Zani, Gasperoni (83' Calviello), Mosconi, Antoniacci, Gallina, Pacini (75' Traini), Pasini (78' Rondanini), Rossi A., Selleri, Tosi All. Paciotti.


SALO': Frigerio, Sberna, Ferretti, Ruopolo, Longhi, Guardigli, Sella, Picardi (52' Fioletti), Gusmini (75' Macchia), Quarenghi, Rossi M. (75' N'Dzinga)). All.: Zanoncelli.




===========================================================

SALO' V. - ALBIGNASEGO 0-0


Stadio di LINO TURINA di SALO' (BS)
DOMENICA 28 SETTEMBRE 2008
ore 15.00- 4° giornata

SALO': Frigerio, Sberna, Ferretti, Ruopolo, Longhi, Guardigli, Sella, Gusmini (72' Scioli), Paghera (55' N'Dzinga), Girardi (46' Picardi), Rossi. All.: Zanoncelli.

ALBIGNASEGO: Radio, Lonardi, Niero, Severi, Smanio, Fabris, Scalzo, Maritan (73' Rossi), Ligori (73' Sottovia D.), Zanini, Lopez (89' Beccaro). All.: Poggi.

NOTE: Ammoniti: Lopez, Maritan, Smanio, Scalzo (A), Ferretti (S).











il miracolo di Frigerio










il quasi gol del Salò


===========================================================

SALO' V. - CASTELFRANCO 2-0

23' Quarenghi, 28' Rossi


Stadio di LINO TURINA di SALO' (BS)
DOMENICA 12 OTTOBRE 2008
ore 15.00- 6° giornata

clicca qui per la rassegna stampa

SALO': Romano, Sberna, Leonarduzzi, Ruopolo, Longhi, Guardigli, Sella, Scioli, N'Dzinga (77' Paghera), Quarenghi (65' Gusmini), Rossi (55' Ferretti). A disp.: Frigerio, Picardi, Dosso, Fanoni All.: Zanoncelli.


CASTELFRANCO: Petruzzelli, Del Nevo, Spinazzi (57' Pecorari), Rocca, Smerilli, Tammaro, Di Gaudio, Di Virgilio, Galati, Zanzi (46' Pasino), Daniane (62' Maiorano). A disp.: Mikhael, Buldrini, Mantovani, Cannone
All.: Chezzi.














===========================================================

F.LONATO - SALO' V. 0-1

87' Quarenghi

ARBITRO: RIZZO di BARCELLONA (RIVOLTELLA(TEDESCHI)

Stadio di DESENZANO (BS)
DOMENICA 19 OTTOBRE 2008
ore 15.00- 7° giornata


FERALPI LONATO: Dutto, Martinelli (62' Bosco), Colicchio, Valotti, Cherubini, Pedretti (80' Marini), Fiorentini, Lorenzi, Franchi, Graziani (68' Pellegrini), Pane. All.: D'Astoli.


SALO': Romano, Sberna, Ferretti, Leonarduzzi, Longhi, Guardigli, Sella, Scioli (85' Colosio), Quarenghi, Gusmini (53' Rossi), N'Dzinga (78' Paghera). All.: Zanoncelli.


NOTE: Ammoniti Ferretti e Scioli (S), Martinelli e Pedretti (F). Rec. 1+4.




===========================================================

SALO' V. - CASTELLARANO 1-1

19' Fraccaro, 89' Quarenghi

ARBITRO: BATTISTINO di TORINO (DE GISI/DI FEDERICO)

Stadio di LINO TURINA di SALO' (BS)
DOMENICA 26 OTTOBRE 2008
ore 14.30- 8° giornata

SALO': Frigerio, Sberna, Leonarduzzi, Ferretti, Picardi, Guardigli (60' Colosio), Sella (46' Gusmini), Scioli, N'Dzinga, Quarenghi, Rossi. All.: Zanoncelli.


CASTELLARANO: Pazzini, Ferretti, Caselli, Fraccaro, Mayer, Tognetti, Franchini (58' Masciarelli), Orlandini, Luciani (85' Barbi), Mora, Roncarati (77' Baldazzi). All. Zironi


Note: Amm. Colosio, Leonarduzzi, Gusmini, Fraccaro, Mayer, Orlandini. Giornata soleggiata e campo in perfette condizioni. Spett. 300 circa. Rec. 0+3.


Un buon Comacchio Lidi passa il turno




RECANATI. I giallorossi della Recanatese salutano la coppa Italia di serie D pareggiando 1-1 contro il Comacchio Lidi, che si era imposto per 2-0 all’andata.
Mobili conferma la scelta di risparmiare i titolati utilizzando i soli Patrizi e Virgili, costretto ad uscire dopo pochi minuti per un colpo al volto che gli provoca una ampia ferita.
I baby della Recanatese giocano per un’ora con il freno a mano tirato e la partita procede tra gli sbadigli dei pochi presenti.
I quali lamentano il biglietto d’ingresso a 10 euro deciso dalla società, passata dal gratis della prima partita di coppa ad un ticket impopolare per il livello della gara di ieri pomeriggio.
Il Comacchio Lidi gioca sicuro, attento.
Tiene bene il campo.
Ma in avvio qualcosa rischia: al 9’ Capezzani riceve da Senesi un pallone d’oro appena dentro l’area, ma “spara” sul portiere in uscita.
Pronta ed efficace la replica del Comacchio Lidi, che va vicino al gol in due occasioni ravvicinate. Al 16’ punizione dalla destra e tocco in mischia di Zangarini che prende il palo; al 18’ con Lonigro in contropiede.
I lagunari mantengono il controllo del gioco e, ancora, si avvicinano al vantaggio: al 36’ è Sabatini che non riesce ad agganciare il pallone a due passi dalla porta con Cantarini fuori causa.
Al 38’ timida reazione dei padroni di casa: percussione di Menghini sulla sinistra, palla al centro per Capezzani che è anticipato da Finucci.
Si riparte dopo il riposo e al 53’ Melucci si mangia un gol gi fatto; tre minuti più tardi viene atterrato in area da Patrizi per il rigore che Sabatini trasforma.
È, di fatto, il sigillo alla qualificazione dei comacchiesi.
Risveglio della Recanatese nel finale: al 63’ Cardinali sfiora il palo con un gran tiro e al 65’ non raccoglie l’ottimo assist di Senesi dalla sinistra.
All’85’ viene negato un rigore a Capezzani.
Infine, all’87’, lo stesso Capezzani pareggia in modo quasi involontario grazie al rimpallo sul rinvio del portiere.
Nuovo affondo della Recanatese all’88’ ma il solito Capezzani stavolta non riesce a segnare. (f.f.) RAPPRESENTATIVA.
C’era anche il difensore comacchiese Sassi nella Rappresentativa di serie D che ieri ha pareggiato 1-1 nell’amichevole di Lucca con la Sporting Lucchese.
Ma non giungono buone notizie per i rossoblù, già a corto di uomini in difesa.
Sassi è stato infatti schierato titolare dal selezionatore Polverelli, però è stato costretto ad uscire dopo soli 8’ per infortunio.
Oggi mister Baiesi dovrà esaminare anche questa situazione in vista della gara di domenica in campionato con il Salò.
La gara di ieri della Rappresentativa ha raccolto fondi per la «Fondazione Borgonovo» contro la Sla.
Recanatese - Comacchio Lidi: 1 - 1
Marcatori: 57’ rig. Sabatini (CL), 87’ Capezzani (R)

Recanatese: Cantarini, Ristè (46’ Moretti), Maruzzella, Virgili (7’ Zannini, 67’ Arbotto), Mandolini, Patrizi, Cardinali, Moriconi, Capezzani, Senesi, Menghini. A disp. Canaletti, Paoltroni, Sbarbati, Pettinari. All. Mobili

Comacchio Lidi: Finucci, Storai, Lettieri, Marandella (64’ Finardi), Arlotti, Simoni (46’ Melucci), Zangarini, Casoni, Sabatini (73’ Luciani), Lonigro, Donati. A disp. Paterniti, Sarnelli, Codignola, Parmiani. All. Baiesi

Arbitro: Stasi di Ciampino

Note: angoli 3-3. Ammoniti Maruzzella, Casoni, Storai. Espulso Storai al 90’ per doppia ammonizione. Recupero 1+3.

fonte:la Nuova Ferrara

giovedì

La Spal perde in casa con il Ravenna per 3 reti a 1

Finisce l’avventura di Coppa

Arrivederci alla prossima stagione. La Spal saluta con questa sconfitta la manifestazione della Coppa Italia "Lega Pro". Un 1- 3 confezionato dai romagnoli capaci di ribaltare il risultato dopo aver subito il gol di Moro al settimo del primo tempo. Sembrava potesse essere il preludio ad una serata spallina ed invece nel corso della gara è stato il Ravenna ad uscire alla distanza e raggiungere il turno successivo di questa manifestazione con i gol di Trotta e la doppietta personale del giovane Filipi: diciannove anni e parecchia qualità.

Inutile ricordare che è scesa in campo una formazione biancoazzurra imbottita di rincalzi e qualche giovane della "Berretti", oggi aggregati alla prima squadra. Ora tutte le attenzioni saranno rivolte al campionato. Fra quattro giorni si gioca il derby con il Padova.

La prevendita dei biglietti continua a Ferrara nei soliti punti vendita. Da questa mattina prevendita anche a Padova per i tifosi locali che potranno acquistare i tagliandi della gara (settore ospiti - gradinata a 10 euro più diritti di prevendita), da Forcellini Travel in via Forcellini 132/D. Torniamo alla Spal per ricordare che fra poche ore... i biancoazzurri si allenano, ore 14,30, al centro sportivo di via Copparo.


MARCATORI: Moro al 7'pt, Filipi al 15'pt; Filipi al 13'st, Trotta al 36'st.

SPAL: Careri; Monti, Ghetti, gaspari, Quintavalla (6'st Cabeccia); Cortesi ( 36'st Agodirin), Pittaluga, Rivaldo, Laurenti ( 10'st Martucci); Moro; Bisso. All. Dolcetti.

RAVENNA: Brignoli; Ciuffetelli, Anzalone, Fasano (31'st Gallinucci); Rossetti, Bettega, Sciaccaluga ( 15'st Fabbri Erik), Sabato; Trotta, Filipi (36'st Varoli), Cavagna. All. Atzori.

ARBITRO: Borracci di San Benedetto del Tronto ( Savelli - Dioletta).

NOTE: spett. 235 ( incasso 2.500 €). Ammoniti: Rivaldo e Cortesi. Calci d'angolo: 4 - 1 per la Spal.

fonte:(estense.com) Ferrara

mercoledì

La classifica cannonieri, dalla serie D alla Seconda

Serie D
3 reti: Sabatini (Comacchio)

Eccellenza
3 reti: Beccati, Mazzacani (Copparese); Matteuzzi (Reno Centese);
2 reti: Guerzoni, Simoni, Orlando (Reno Centese); Rizzati (XII Morelli);

Promozione
6 reti: Santeramo (Sant'Agostino);
4 reti: Santini (Masi Torello);
3 reti: Verlicchi (Emmetre); Carozza (Masi Torello); Wekouri (Sant'Agostino); Mela (Vigaranese);

Prima categoria
7 reti: Marzola (Casumaro);
6 reti: Confarelli (Consandolo); Zerbini Zaffoni (Portuense); Buriani (Sant'Antonio);
5 reti: Gelli (Pontelangorino); Parma (Sant'Antonio);

Seconda categoria
8 reti: P. Minutolo (X Martiri);
6 reti: Mantovani (Gavellese);
5 reti: Finessi (Baura); Tessarin (Quadrilatero); Branchi (Bosco); Casadei (Codigorese).

di Stefano Manfredini

fonte:sportcitta.it

RISULTATI DI COPPA ITALIA

RECANATESE - COMACCHIO 1-1.
Il COMACCHIO passa quindi il turno ed accede agli ottavi.
Gol di Sabatini su rigore,procurato da Melucci, entrato nel secondo tempo.

COLOGNESE - CARPI 1-2
Il Carpi passa il turno
Gol di Bigoni, Pilia e Salandra

MONTECCHIO MAGGIORE - ALBIGNASEGO 1-2
l' ALBIGNASEGO passa il turno
RETI: nel s.t. su rigore Zanini, Gallo e Terrassan.

Spal, i convocati di Coppa


Per questa gara non sono validi gli abbonamenti

La Spal torna in campo questa sera per la gara di Coppa Italia contro il Ravenna, incontro valevole per il secondo turno di questa manifestazione organizzata dalla Lega Pro. Il tecnico Aldo Dolcetti ha convocato per l'incontro con i romagnoli (ore 20,30) i seguenti calciatori: Agodirin, Bisso, Cabeccia, Capecchi, Careri, Cazzamalli, Cortesi, Felletti, Gaspari, Ghetti, Laurenti, Martucci, Monti, Moro, Pagani, Pittaluga, Quintavalla, Rivaldo.

I prezzi dei biglietti sono: 14 euro Tribuna con settore unico; 10 euro Curva Ovest. Per questa gara non sono validi gli abbonamenti mentre sono valide le tessere stampa e quelle della Tribuna Vip. Da ieri è iniziata anche la prevendita biglietti per il derby di domenica prossima con il Padova. Attivo lo sportello prevendita presso la biglietteria dello stadio in Corso Piave, 28, con orario dalle ore 16 alle ore 19,30. Aperti anche tutti gli altri punti vendita che potete leggere nella news di ieri.

fonte:(estense.com)

Squadra vincente, Parla Lippi Il ct della Nazionale




Le ultime imprese della Nazionale sono legate alla conduzione tecnica del mister Marcello Lippi il ct della Nazionale ha raccontato l'importanza di fare squadra: una vera filosofia di vita e di lavoro: "Cooperazione e coesione di un gruppo di persone possono far raggiungere qualsiasi traguardo"

Una filosofia di vita che dal campo di calcio alle imprese è vincente se tutti stanno dalla stessa parte, se tutti remano insieme, se tutti aspirano ad un fine comune, di come si può lavorare insieme in un rettangolo verde come in un’azienda, in una banca come in un ufficio.

Cooperazione e coesione di un gruppo di persone possono far raggiungere qualsiasi traguardo.

Un messaggio chiaro e semplice, ma al tempo stesso profondo.

"Vincere vuol dire saper fare delle scelte e superare i momenti difficili".

Lippi ha ripercorso gli anni della sua carriera come ct della Nazionale diventata poi campione del mondo in Germania, ha sottolineato che il gruppo "ha saputo soffrire, stare unito, superare le asperità solo grazie allo spirito di gruppo che tende all’unisono a un obiettivo comune".

martedì

RITORNO SEDICESIMI DI COPPA ITALIA

Recanatese





Domani mercoledì 29-10-2008 si disputerà a Recanati La gara di ritorno dei SEDICESIMI DI COPPA ITALIA

questi i risultati dell'andata:

Gr. 1 Biellese-P.B. Vercelli 2-1;
Gr. 2 Sestri Levan­te- Crociati Noceto 0-2;
Gr. 3 Renate-Darfo Boario 2­1;
Gr. 4 Carpi-Colognese 1-0;
Gr. 5 Albignasego­Montecchio M. 1-1;
Gr. 6 Sacilese-Eurotezze 2-1;
Gr. 7 Comacchio Lidi-Recanatese 2-0;
Gr. 8 Calenzano­M. Ponsacco 0-3;
Gr. 9 Pontevecchio-Pontedera 0­0;
Gr. 10 R.C. Angolana-Campobasso 3-2;
Gr. 11 Rieti-Villacidrese 2-1;
Gr. 12 Gaeta-Monterotondo 3­0;
Gr. 13 Sapri-Pomigliano 3-2;
Gr. 14 Ischia-Vico Equense 0-0;
Gr. 15 Matera-Francavilla 7-1;
Gr. 16 Nissa-Rosarno 3-0.

Mister Baiesi, schiererà i giocatori che non hanno preso parte alla partita di domenica contro il Russi.

Per il passaggio del turno, al Comacchio, basterà il pareggio o la sconfitta con un gol di scarto.

La squadra partirà per Recanati domani mattina alle ore 06 ,alle 11 pranzo,poi immediatamente allo stadio di Recanati,per la

consueta preparazione prè partita.

Alle 14,15 fischio d'inizio.

Vigaranese batte i ramarri e insegue la vetta, cade il Casumaro




Va alla Vigaranese il big match di Promozione che vedeva di fronte le rondinelle e il Sant'Agostino capolista. I ramarri, dopo essere passati in vantaggio grazie all'autorete di Tartari, subiscono la rimonta della Vigaranese, a segno con G. Forghieri e Caravita. Il Sant'Agostino conserva il primato, ma ora deve guardarsi bene alle spalle, dove proprio la Vigaranese sta arrivando di prepotenza, e ha tutte le carte in regola per tentare il salto di categoria.

Deludono le altre ferraresi. Perdono, di misura, in trasferta, Emmetre e Argentana. La squadra di Magnanini cede 1-0 con il Van Goof mentre ai granata non bastano le reti di Falanga e Migliaccio per raccogliere punti a Molinella. Pareggio a reti bianche per il Masi Torello, che non riesce a superare un Lavezzola non irresistibile.
In Prima cade la capolista Casumaro, che perde a Conselice un match che meriterebbe altre categorie. I rossoblù rimangono al comando, ma ora la concorrenza è agguerrita. Vincono infatti Sant'Antonio e Bondenese, mentre il Tresigallo si deve accontentare di un punto a Pontelagoscuro. Punti importanti per il Consandolo in casa di un Quartesana in crisi, mentre la Portuense conquista i tre punti a Pontelangorino in una partita molto contestata.

Questi i risultati di Promozione e Prime categoria delle ferraresi:
Van Goof-Emmetre 1-0
Masi Torello-Lavezzola 0-0
Molinella-Argentana 3-2
Vigaranese-Sant'Agostino 2-1

Mesola-Bondenese 1-2
Mirabello-Giovecca 0-0
Quartesana-Consandolo 0-1
Poggese-Voltanese 0-0
Pontelagoscuro-Tresigallo 1-1
Pontelangorino-Portuense 0-3
Sant'Antonio-Voghiera 4-2
Conselice-Casumaro 2-1

di Stefano Manfredini
fonte:www.sportcitta.it

Il Masi Torello spreca e si accontenta dello 0-0

Masi Torello

Il Lavezzola viene graziato da un Masi Torello sprecone in fase offensiva. I biancoverdi, seppur privi di Borghi e Barbieri, sono bravi a costruire il gioco e a crearsi le occasioni da gol, ma non sono altrettanto bravi a concretizzarle.
Ci provano Santini e Carozza a segnare, ma senza risultato.
Le occasioni più nitide capitano sulla testa di Tieghi e di Roccati; il primo a due passi dalla porta, incorna incredibilmente alto, il secondo, invece, sfiora solamente la palla che esce a lato della porta di Turrini.

Da applausi la parata di Scapoli sul tiro al volo di Balsamo alla mezz'ora. Ancora Santini e Carozza, e sempre di testa, sciupano l'innumerevole quantita di palloni messi in area da Bottoni. Nel finale altre due chance per i padroni di casa; Balzeri calcia debole su Turrini e Carozza prova un pallonetto che esce abbondantemente. Al Masi Torello non bastano nemmeno i 5 minuti di recupero concessi dal Sig. Cetino, e si deve accontentare di un'immeritato 0-0.

di Fabio Pasquali
Fonte:www.sportcitta.it

«Il Comacchio manca ancora di tranquillità»



RUSSI (RA). A fine gara la prima preoccupazione era di stabilire le condizioni di Lodi Rizzini, portato negli spogliatoi in barella.
Per fortuna l’infortunio alla spalla non sembra gravissimo, anche se decisamente doloroso.
Per lui, si spera in un recupero abbastanza rapido.
Il primo ad uscire è il nuovo mister dei lagunari, Alessandro Baiesi.
E’lo stesso Baiesi ad inquadrare il match: «Alla fine, per quello che è successo nel recupero, possiamo anche dire che è andata bene.
Ma in effetti, voglio sottolineare come sia stato il Comacchio Lidi a fare la partita.
Poi, purtroppo, come spesso ci capita, abbiamo pagato fin troppo alcuni problemi di attenzione. Nel complesso, comunque, mi preme far sottolineare come la squadra abbia condotto in modo adeguato la partita, costruendo gioco e trovando per ben due volte il vantaggio.
I rischi che abbiamo corso sono venuti solo da nostri errori.
Fino al 90’ sono due punti persi, mentre per quello che è capitato nel recupero possiamo anche dire che è un punto guadagnato.
Venire a prendere un punto a Russi non è mai facile.
Per come si è messa la partita, credo che il pareggio ci possa fare comodo.
Ripeto, peccato perchè la gara l’avevamo condotta noi.
Per il resto abbiamo dimostrato di essere reattivi e grintosi, di voler crescere ancora».

Dopo Baiesi, la parola al tecnico dei falchetti, Paciotti, uno dei tecnici che è sempre piacevolissimo ascoltare nella disamina della partita. «Abbiamo cominciato con una certa difficoltà.
Il Comacchio Lidi ci ha creato problemi con gli attaccanti che si spostavano tra le linee, creandoci problemi aldila del gol segnato alla prima occasione.
Abbiamo faticato molto ad uscire, ma a metà del primo tempo abbiamo saputo creare le condizioni adeguate per arrivare al pareggio e proporci in modo molto valido.
Ad inizio ripresa abbiamo cominciato bene, poi il Comacchio Lidi ha cominciato a puntare sui lanci in profondità e non siamo riusciti a contrastare nel modo adeguato.
A quel punto, le squadre si sono praticamente spaccate, per cui entrambe trovavano minore difficoltà a proporre la ripartenza ma si trovavano a subire forti pericoli in difesa.
Sul loro secondo gol, c’erano probabilmente altri due giocatori del Comacchio Lidi in fuorigioco, ma questo non significa nulla: a parte l’errore avremmo dovuto comunque saper chiudere ed evitare l’azione pericolosa.
Dopo ancora Melucci era probabilmente in fuorigioco ma questa volta siamo riusciti a sventare. Lasciamo perdere gli errori arbitrali, se anche ci sono stati.
Bisogna riuscire a mettere in atto le giuste contromisure.
Nel finale potevamo anche vincere.
Credo che alla fine il pareggio ci stia e sia anche corretto.
Credo che attaccarsi agli episodi sia poco costruttivo». (a.b.)
Fonte:la Nuova Ferrara

lunedì

RUSSI-COMACCHIO 2-2



RUSSI (4-4-1-1): Marzi 5,5; Calviello 5,5 Gasperoni 6,5 Antoniacci 6 Gallina 5,5; Pasini 6 (35' st Rondanini sv) Pa­cini 7 Rinaldini 6,5 (21' st Mosconi 6) Rossi 6,5; Selleri 6; Tosi 6,5 (48' st Traini sv).
A disp.: Gardini, Zazzaro, Za­ni, Asturi,
All.: Paciotti 6,5
COMACCHIO (4-3-3): Paterniti 5, Sassi 5 Finardi 5,5 (40' st Donati sv) Arlotti 7 Lodi Rizzini 6; Simoni 6 Lettie­ri 5 (10' st Lo Nigro 6,5) Casoni 6; Sabatini 5 (10' st Arrigoni 6) Sarnelli 7 Melucci 6,5.
A disp.: Finucci, Sto­rai, Zangarini, Piccoli.
All.: Baiesi 6,5
ARBITRO: Arasia di Bassano del Grappa 5
MARCATORI: 4' pt Arlotti (C), 39' pt Rinaldini (R); 20' st Lodi Rizzini (C) rig., 27' st Pacini (R) rig.
NOTE: Ammoniti Lettieri, Casoni, Rinaldini, Lodi Rizzini, Pacini. Espulso al 18' st Gallina.

RUSSI
- Il Russi passa­to in svantaggio due volte, in entrambe le occasioni rimonta il Comacchio e conquista un punto, il quarto consecutivo.

Al primo af­fondo il Comacchio conquista un angolo: batte Sarnelli, Marzi , col­pisce male, così Arlotti da vero opportunista, di piatto insacca.

Al 39' Rossi prende palla sulla trequarti,dribling secco su Lodi Rizzini,tiro secco,Paterniti respinge di pugno sui piedi di Rinaldini che pareg­gia.

Nella ripresa Al 18' Finardi lan­cia Melucci, entra in area dove viene ferma­to irregolarmente da Gallina: rigore realiz­zato da Lodi Rizzini e rosso per il difensore.

Al 26' anche il Russi usufruisce di un penal­ty: Rossi salta Finardi, mette al centro per Tosi che viene fermato da Simoni e Arrigo­ni, Pacini trasforma.

Este-Suzzara 0-1



ESTE (4-4-2): Poluzzi 6,5; Moroni 6 Salvato 6,5 Aliberti 6 Favaro sv (15' pt Baggio 5,5); Zane 6,5 Tandurel­la 6 Bedin 6,5 (35' st Bardellotto sv) Verzé 6 (35' st Canella sv); Agosti­ni 6 Battaglia 5,5. A disp.: Fiorin, Doplicher, Milanese, Brustolin. All.: Feltrin. SUZZARA (4-4-2): Portesi 6; Ricca 6 Napolano 6 Lampugnani 6,5 Con­soli 6; Librizzi 6 Burzio 6,5 Scarpa­to 5,5 (18' st Zanola 6) Venerini 5,5 (10' st Petriaggi 6); Soulymane 6,5 (30' st Spanu sv) Colella 6. A disp.: Motti, Antonioli, Borghi, Settembri­no. All.: Giunta. ARBITRO: Tassotti di Ascoli Pice­no. MARCATORE: 42' pt Burzio. NOTE: Giornata calda, campo in ot­time condizioni, spettatori 350 cir­ca. Ammoniti Moroni, Tandurella, Ricca, Zanola. Angoli 13-3. Recu­pero pt 5'; st 4'.
fonte:corrieredellosport.it

Mezzolara-Santarcangelo 0-0



MEZZOLARA ( 4- 4- 2): Bovo 6; Brandolini 6 Comastri 6,5 Novelli 6,5 Paltrinieri 6; Cicerchia 6,5 Baro­ne 6 (41' st Straface sv) Pappalar­do 6 Monti 6 (23' st Ciarlantini 6); Cardini 6 (21' st Morelli 6) Padova­ni 6,5. A disp.: Ruffilli, Amadori, Fi­lieri, Baattout. All.: Brunelli (squali­ficato, in panchina Barbieri). SANTARCANGELO (4-2-3-1): Nar­di 6,5; Marini 7 Bucchi 6 Nanni 6 Succi 6 (30' st Angelini sv); Vitali 6 Bezzi 6,5; Pignataro 6 Della Rocca 6,5 Monaldini 6 (26' st Candoli 6); Valle 6,5. A disp.: Minguzzi, Gene­streti, Nataloni, Obeng, Zattini. All.: Marin. ARBITRO: Martinelli di Roma. NOTE: spettatori 200 circa. Ammo­niti Vitali, Padovani, Novelli. Angoli 5- 3 per il Mezzolara. Recupero pt 1', st 3'. BUDRIO ( infopress) - Il Mezzolara continua a non perdere, ma ancora non riesce a festeggiare la pri­ma vittoria in campionato: contro il Santarcangelo è arrivato il quinto pareggio consecutivo per la squadra di Brunelli (che ha scontato il secondo turno di squalifi­ca: in panchina è andato Barbieri). I romagnoli, dal canto loro, si accontentano di un punticino che allunga la striscia positiva (9 punti nelle ultime cinque gare). Lo 0- 0 denuncia la scarsa confidenza con il gol del Mezzolara, che crea ma fa­tica a concludere, e al tem­po stesso la buona prova di­fensiva del Santarcangelo, molto attento a non pren­derle. I bolognesi possono recriminare per un paio di buone occasioni capitate a Cardini (dopo venti minuti) e a Cicerchia nella ripresa, ma soprattutto per un rigo­re su cui l'arbitro ha sorvo­lato nel finale: in un contra­sto con Padovani, Vitali ca­de a terra e devia la traiet­toria della sfera con una mano. Inutili le proteste dei locali, che in chiusura di primo tempo si erano salva­ti grazie ad un recupero mi­racoloso nell'area piccola di Novelli.
corrieredellosport.it

Salò-Castellarano 1-1



SALO' ( 4- 4- 2): Frigerio 6; Sberna 6,5 Ferretti 6 Leonarduzzi 6 Picardi 6; Quarenghi 7 Sella 5,5 (1' st Gu­smini 6) Guardigli 6 (13' st Colosio 6) Ndzinga 6,5; Rossi 6 Scioli 6. A disp.: Scalvini, Ruopolo, Fioletti, Dosso, Longhi. All.: Zanoncelli. CASTELLARANO ( 4- 4- 2): Pazzini 6; Ferretti 6 Mayer 6,5 Tognetti 6 Caselli 5,5; Franchini 6 (13' st Ma­sciarelli 6) Fraccaro 7 Orlandini 6 Mora 6; Luciani 6 (40' st Barbi sv) Roncarati 6 (32' st Baldazzi sv). A disp.: Calderoni, Morselli, Masci, Rinaldi. All.: Zironi. ARBITRO: Battistino di Torino 6,5. MARCATORI: 19' Fraccaro ( C); 44' st Quarenghi (S). NOTE: spettatori 300 circa. Am­moniti Leonarduzzi, Rupolo, Colo­sio, Fraccaro, Mayer, Orlandini. Angoli 10- 0 per il Salò. Recupero pt 0'; st 3'. SALO' (infopress) - Si salva in extremis il Salò che dopo aver battuto Castelfranco e Lonato confidava nella ter­za vittoria consecutiva. In­vece, contro un buon Ca­stellarano ( al quinto risul­tato utile di fila) la squadra di Zanoncelli soltanto a un minuto dalla fine, grazie a un assolo di Quarenghi, ha trovato un pareggio che, va detto, è meritato e rispec­chia in pieno l'andamento di un match in cui si sono contrapposte due squadre in forma e intenzionate a lottare per qualcosa di im­portante. La fase di studio dura una ventina di minuti, fino a che gli equilibri non vengono rotti da Fraccaro che con una punizione dai 25 metri sorprende tutti. Poco dopo lo stesso Fracca­ro ha tra i piedi l'opportuni­tà del raddoppio, ma stavol­ta la mira non è precisa. Il salò incassa il colpo e prova a scrollarsi di dosso la pau­ra. Ma Ndzinga (31') e Qua­renghi (41') non trovano la porta. La ripresa, più avara di emozioni, vede salire in cattedra il Salò. E' sempre Quarenghi il più pericoloso: non gli riesce il destro al 23', ma ha più fortuna il si­nistro con cui scardina la porta di Pazzini allo scade­re.
fonte:corrieredellosport.it

CALENZANO 0 ALBIGNASEGO 4



Sorride Poggi CALENZANO (4-4-2): Simoncini 5; Musotti 5 (29' st Di Lisio sv) Tambe­ri 5,5 M. Tarli 5,5 Bertini 5; Borelli 6,5 Sarperi 6 Modesti 5 (19' st Ma­riani 5,5) Cardillo 6; Taddeucci 6 F. Tarli. A disp.: Signorini, Perna, Man­cosu, Falanga, Rossi. All.: Mane­schi. ALBIGNASEGO ( 4- 4- 2): Radio 7; Bari 6,5 Severi 6,5 Fabris 6,5 Niero 7; Beccaro 7,5 (41' st Massagrande sv) Rossi 7 Smanio 7 (45' st A. Sot­tovia sv) Zanini 7; Ligori 7 Lopez 7 (37' st D. Sottovia sv). A disp.: Bet­tella, Lonardi, Volpin, Perrassan. All.: Poggi. ARBITRO: Zivelli di Torre Annunzia­ta. MARCATORI: 26' pt Ligori, 33' pt Beccaro, 35í st Lopez, 46í st Zani­ni. NOTE: Ammoniti Fabris, Musotti, Severi, F. Tarli, Borelli. Angoli: 4­3 per il Calenzano. CALENZANO (atc) - L'Albi­gnasego torna alla vittoria dopo il pareggio della scor­sa settimana in casa contro il Mezzolara. Il successo è netto grazie ai quattro gol che permettono alla squa­dra ospite di battere il mal capitato Calenzano. Impres­siona il punteggio perché la formazione di Maneschi si­nora aveva offerto sempre discrete prestazioni.
fonte:
Corriere dello Sport.it

VERUCCHIO-CASTEL SAN PIETRO 0-1




Picci nel rush finale VERUCCHIO (4-3-1-2): Celeste 6; Baldivini 6 (10' st Ca­sadei G. 6) Antonelli 6,5 Morbiducci 5,5 Ballarini 6; Semprini 6 (30' st Bartolini sv) Ricci 6 Narducci 6; Pro­copio 6; Ridolfi 5,5 (10' st Vicini 6) Damato 6. A disp.: Lacuzzi, Angeli, Carelli, Palazzi. All.: Massa. CASTEL SAN PIETRO (4-2-3-1): Saputo 6; Buscarini 6,5 Siena 6 Adani 6 Tosi 6; Zotti 6,5 Di Giulio 7; Fabbi 6 (22' st Caprioli 6) Zaza 6 (18' st Zucchini 6) De Palma 6 (1' st Pierantoni 6); Picci 6,5. A disp.: Renna, Poggi, Carroli, Castellari. All.: Lepore. ARBITRO: Riccardi di Novara. MARCATORE: 46' st Picci rig. NOTE: Spettatori 200 circa. Espulso al 45' st Morbiduc­ci (V) per doppia ammonizione. Ammonito Baldivini. An­goli: 5-2 per il Castel San Pietro. Recupero: pt 1', st 3'. VERUCCHIO (infopress) - All'ultimo tuffo il Castel San Pietro acciuffa una vittoria davvero di spessore, superando di slancio un Verucchio lontano parente rispetto a quello ammirato nelle precedenti gare ca­salinghe. Gara equilibrata senza particola­ri sussulti nella prima frazione, un po' più baldanzosa e frizzante nella ripresa con Da­mato che in apertura trova il tempo buono per lo stacco mandando fuori il diretto mar­catore e sfiorando il vantaggio. Sulla spon­da opposta c'è da registrare un tentativo di Picci bloccato senza difficoltà da Celeste prima dei botti di fine partita, con Saputo determinante in uscita su Procopio al 43' (ma vistoso l'errore di Adani che lascia spa­zio all'incursione del fantasista di casa) e con Morbiducci che allo scadere regala un penalty grande come una casa ai gialloros­si per una vistosa e plateale trattenuta ai danni di Picci: dal dischetto è lo stesso cen­travanti a spiazzare Celeste.

fonte:Corriere dello Sport

CARPI-CASTELLANA 1-1



Carlet risponde a Ndao CARPI (4-3-3): Savietto 6,5; Priolo 6 Galeotti 6 (1' st Lanera 6) Teocoli 6 Suprani 6; Bartoli 6 Bazzi 6 Bravo 6; Covelli 6 (19' st Bigoni 5) Ndao 6,5 (37' st Bellesia 6) Baia 6. A disp.: Sturniolo, Di Marco, Rosi, Pilia. All.: Maresi CASTELLANA (4-3-3): Portesi 6,5; Burlotti 6 Cavicchioli 6 Bastia 6 Ce­sapulla 6; Morbidi 6 Prandelli 6 (45' st Boakye sv) Pedrocca 6; Rizzo 5,5(22' st Chito 6) Bersi 6 Carlet 6,5. A disp.: Scandiuzzi, Beschi, Boldrini, Leoni, Serpelloni. All.: Franzoni. ARBITRO: Lucchesi di Lucca. MARCATORI: 30' pt Ndao (CR), 34' pt Carlet (CS). NOTE: Spettatori 500 circa. Angoli 3­2 per la Castellana. Ammoniti Teo­coli, Suprani, Covelli, Burlotti e Pe­drocca. Espulso Bigoni al 42' st per scorrettezze. CARPI - Carpi e Castellana si accontentano di un punto a testa in attesa di tempi mi­gliori. Nella formazione di casa esordiva in panchina il neo tecnico Maresi, suben­trato a Zanasi in settimana. Squadra con parecchie novi­tà quella varata dal tecnico carpigiano: la più interes­sante riguarda l'impiego del senegalese Ndao in cabina di regia. Proprio il numero 10 del Carpi risulterà essere il migliore in campo e l'auto­re della rete del provvisorio vantaggio. La cronaca. Al 19' primo tiro insidioso di Bazzi con palla di poco a lato, quindi la risposta della Castellana al 24' con una gran bordata di Pedrocca che trovava Porte­si bravo a tuffarsi e respin­gere. Carpi in gol alla mez­z'ora: cross di Bartoli, testa di Covelli per l'accorrente Ndao che con l’aiuto del pa­lo deponeva in rete da pochi passi. La gioia del gol dura­va però poco: discesa di Bur­lotti sulla destra, traversone al centro per Carlet che an­ticipava Suprani e deponeva in rete sul primo palo. Ripresa a toni più blandi. Al 9' ancora Ndao sugli scu­di, quando lasciava partire uno spiovente che finiva di pochissimo sopra la traver­sa. Proprio dalla rapidità e dalle giocate del senegalese partivano le insidie maggio­ri per la Castellana. Al 15' azione in profondità di Baia ma il suo tocco di punta de­bole era facile preda del por­tiere. L'ultima emozione al 28' quando Suprani era deci­sivo ad anticipare di testa l'appostato Carlet, sventan­do cosi una seria minaccia. Carlo Alberto Razzoli/atc
fonte:
Corriere dello Sport

CROCIATI NOCETO-FERALPI LONATO 3-2



Cardillo, doppietta e infortunio CROCIATI NOCETO ( 4- 4- 1- 1): Indolfi Raia 6; Bersanelli 6 Paoletti 6,5 Coppola 6 Addona 6,5; Sackey 6 ( 42' st Tagliavi­ni sv) Donzella 7 Castagnetti 6 Fisicaro 6,5; Cardillo 7,5 ( 1' st Guareschi 6); Pietranera 6,5 ( 27' st Busani 6). A disp.: Chit­tolini, Ciccotto, De Angelis, Curti. All.: Torresani. FERALPI LONATO ( 4- 4- 2): Dutto 5,5; Raccagni 5,5 Colic­chio 5,5 Balotti 6,5 Cherubini 5,5 ( 9' st Mannone 6,5); Fran­chi 6,5 Pellegrini 6 Javorcic 5,5 ( 31' pt Pane 7) Marini 5 ( 31' pt Pedretti 6); Lorenzi 6,5 Graziani 6,5. A disp.: Mosca, Bosco, Da Riz, Fiorentini. All.: D'Astoli. ARBITRO: De Meo di Foggia. MARCATORI: 6', 24' pt Cardil­lo ( C), 44' pt Donzella ( C); 26' st Pane ( F), 48' st Lorenzi ( F). NOTE: spettatori 500 circa. Ammoniti Raccagni, Casta­gnetti. Angoli 9- 1 per il Feralpi Lonato. Recupero pt 3', st 3'. NOCETO ( infopress) - Con un primo tempo su­per i Corciati Noceto schiantano il Feralpi Lonato e blindano il pri­mo posto in classifica nel girone D. Che partenza per la squadra di Torresani, che dopo sei minuti mette nei guai gli ospiti. Su una sventagliata da destra di Castagnetti, Sackey fa da sponda per Cardillo che dal limite infila di sinistro. La squadra di D'Astoli sbanda e al 24' incassa la doppietta di Cardillo in splendida acrobazia su assist di Pietranera. Dutto si mette le mani tra i capelli quando nel finale di tempo Donzel­la lo sorprende con un destro dai 25 metri. Il Lonato entra tardi in partita. Dopo la tra­versa di Graziani su pu­nizione ( 35'), nella ri­presa prova a fare il possibile, approfittando del ko di Cardillo ( stira­mento). Il forcing pro­duce il gol di Pane, che al 26' capitalizza di testa il tiro di Balotti, ma so­lo a tempo scaduto trova il raddoppio con Loren­zi su cross di Mannone. I Crociati ammini­strano e non rischiano. Inanellano così una vit­toria ( la seconda di fila) che ad un Lonato in cri­si manca da quattro partite.
fonte:edicola.corrieredellosport.it

Seconda Divisione - Girone B - Risultati e classifiche


9° Giornata:

Bassano-Cisco Roma 0-1
Bellaria-Celano 2-1
Collig.-Giulianova 1-1
Cuoiopel.-Poggibonsi 2-2
Figline-Carrarese 2-1
Giacomense-S. Marino 3-1
Gubbio-Viareggio 2-1
Prato-Sangiovannese (27/10/08)
Sangiustese-Rovigo 1-1


CLASSIFICA

Figline 20
Viareggio 17
Giacomense 16
Celano O. 15
Carrarese 14
Giulianova 14
Prato 13
Bellaria 12
Cisco Roma 12
Gubbio 12
Sangiovann. 12
Sangiustese 11
CuoioCapp. 10
Bassano V. 9
Colligiana 9
Poggibonsi 9
San Marino 6
Rovigo 4

La Giacomense conquista il terzo posto in classifica

Nuova confortante prova della Giacomense nel campionato di seconda divisione. I grigiorossi si confermano matricola terribile: hanno portato a casa un nuovo franco successo allo stadio Mazza. Vittima dei lupi grigiorossi l'esperto San Marino che ha resistito solo un tempo. Il 3 a 1 finale è lì a dire dei meriti della formazione ferrarese. Ora è terza in classifica.
E' la Giacomense del Titano. Coraggio, voglia di vincere, unità e compattezza. Non è un caso la vittoria contro il San Marino che porta i grigiorossi al terzo posto in classifica. Una giornata iniziata con alcune sorprese in formazione. Sorprese che poi si sono rivelate determinanti. Quando pareva certo il forfait di Poletti, eccolo apparire in campo e giocare un incontro super. Se Pozza proposto nuovamente a destra dopo Rovigo è la mina sblocca-risultato, la conferma del 4-3-3 da parte di Benuzzi diventa la solidità dell'asse tattico.
L'avvio dell'incontro è per i padroni di casa. Giorgi indovina il corridoio a sinistra per la corsa di Poletti: scatto e traversone basso sul quale non riescono ad intervenire Agostinelli e Gennari. Al quarto d'ora, rischio per la Giacomense: Menegon col pallone tra i piedi attende troppo prima di rinviare e calcia su Longobardi. L'attaccante a porta spalancata appoggia di piatto fuori, con tutto lo specchio libero. Nemmeno venti minuti e Schiavon pennella in area un perfetto calcio di punizione, la difesa sanmarinese marca stretto Vagnati ma si dimentica di Pozza libero di avventarsi sulla sfera vagante. Conclusione potente e Scotti battuto, col pallone che s'insacca a destra nell'angolino basso. Al 28' punizione in mezzo di Grassi, mischia in area, tocco di testa nel mucchio e pallone nei piedi di Audel: diagonale deviato da Menegon con la punta del piede, Agonsinelli sulla linea rinvia. Alla mezz'ora Poletti prova il missile da 25 metri: pallone a fil di palo. Poco dopo combinazione ai 16 metri tra Capece e Longobardi. Tattica del fuorigioco grigiorossa saltata e l'attaccante solo di fronte Menegon non sbaglia il pareggio. La Giacomense rientra dall'intervallo con tanta convinzione e parecchie idee. La più stuzzicante è di Vagnati. Il centrocampista lavora un ottimo pallone e filtra per Poletti: controllo in corsa e diagonale in fondo alla rete. San Marino ad un passo ancora dal pari, con testa di Capece e pallone che termina di poco a lato. Benuzzi toglie Gennari schierato largo a destra, per il difensore centrale Panariello. Giorgi si sposta davanti alla difesa, Pozza va sulla sinistra e Minardi scala a destra come lo stesso Vagnati sulla corsia. Al 20' spettacolare combinazione della Giacomense. Zamboni centra al limite per Vagnati: palla filtrante per Agostinelli che segue il movimento del centrocampista e con un colpo di tacco lo libera davanti al portiere. Esterno destro, ma Scotti è bravo in due tempi. Al 38' punizione pennellata di Schiavon: al centro salta di testa Perelli e infila la palla nell'angolo alto.

fonte:lanuovaferrara.repubblica.it

domenica

Eccellenza - Risultati e classifica

Adriano Pezzoli (Sasso Marconi)


8° Giornata:


Alfonsine-Del Conca 1-1
Calderara-Faena 2-2
Cesenatico-Dozzese 0-1
Forlì-Cervia 1-0
Fusignano-Boca S.Lazzaro 2-2
Imolese-massa 1-3
Savignanese-Low Ponte 3-0
Coriano-Sasso Marconi 0-2
Riccione-Copparese 1-0

CLASSIFICA

Del Conca 20
Copparese 17
Forlì 16
Riccione 15
Boca S.L 13
Massa Lomb. 13
Alfonsine 11
Cervia 10
Fusignano 10
Imolese 9
Dozzese 10
Cesenatico 9
Tropical Coriano 8
Savignanese 7
Calderara 5
Sasso Marconi 5
Low Ponte 4
Faenza 4

Girone D - Risultati e marcatori delle gare odierne 26/10/2008

Marco Arlotti in azione di gioco


Crociati si aggiudicano il big-match contro la Feralpi e salgono al primo posto. Finisce in parità Mezzolara vs Santarcangelo, mentre il Verucchio perde in casa con il Castel San Pietro Terme.

Calenzano – Albignasego 0-4
26’ Ligori (A), 35’ aut. Tamberi (A),
80’ Lopez (A), 91’ Zanini (A).

Carpi - Castellana 1-1
31’ Ndao (CRP), 34’ Carlet (CTL).

Crociati Noceto - Feralpi Lonato 3-2
6’ Cardillo (C), 25’ Cardillo (C),
44’ Donzella (C), 69’ Pane (F),
93’ Lorenzi (F).

Este - Suzzara 0-1
42’ Burzio (S).

Fiorenzuola - Virtus Castelfranco 2-0*
2’ Franchi (F), 93’ Zane (F).

Mezzolara - Santarcangelo 0-0

Russi - Comacchio Lidi 2-2
4’ Arlotti (C), 39’ Rinaldini (R),
64’ rig. Lodi Rizzini (C), 75’ rig. Pacini (R).

Salo` - Castellarano 1-1
19’ Fraccaro (C), 89’ Quarenghi (S).

Verucchio - Castel S.Pietro 0-1
92’ rig. Picci (C).

* giocata sabato.

Russi vs Comacchio 2-2



Scesi in campo determinati ma un po' impauriti nel primo tempo, forse anche per via dell'importante posta in palio del match, i falchetti si fanno sorprendere al 4' del primo tempo da Arlotti, lesto a mettere in gol una respinta di Marzi su calcio d'angolo.

Il Russi pareggia al 39' con Rinaldini che gira in rete un cross di Alessandro Rossi.

Al 65' ancora il Comacchio a portarsi in vantaggio con un rigore concesso dal direttore di gara (Arasia di Bassano del Grappa) e trasformato da Lodi Rizzini.

Pacini, alla seconda rete consecutiva, su calcio di rigore riporta in equilibrio l'incontro realizzando un rigore concesso dall'arbitro per un atterraggio di Tosi in area di rigore dopo un bello scambio con Alessandro Rossi.

Nel finale il bomber arancione manca clamorosamente il gol del 3-2 dopo aver dribblato il portiere ospite.

Da segnalare anche una traversa colpita sempre nel finale.

Il Tabellino dell'incontro:

RUSSI: Marzi, Calviello, Gasperoni, Pasini (80’ Rondanini ), Antoniacci, Gallina, Pacini, Rinaldini (66’ Mosconi ), Rossi , Selleri , Tosi (93’ Traini). All.Paciotti

COMACCHIO: Paterniti, Sassi, Finardi (85’ Donati ), Simoni , Arlotti, Lodi Rizzini, Lettieri (55’ Lo Nigro), Casoni, Sabatini (55’ Arrigoni ), Sarnelli, Melucci . All. Baiesi

Arbitro: Arasia di Bassano del Grappa

Reti: 4’ Arlotti, 39’ Rinaldini, 65’ Lodi Rizzini (rigore),71’ Pacini (rigore)

Note: spettatori 450.

Espulso: 64’ Gallina per fallo da ultimo uomo.

Ammoniti: Lettieri, Casoni, Rinaldini, Lodi Rizzini.

Angoli: 4-1 per il Comacchio.


Fonte: usrussi.com

Comacchio Lidi, Baiesi vuole un po' di allegria



COMACCHIO. L’arte di sorprendere, almeno in campo, l’ha sempre coltivata. Giocatore imprevedibile, nell’accezione migliore della definizione.
E, adesso, dalla scrivania al campo.
Il nuovo corso del Comacchio Lidi è all’insegna di Alessandro Baiesi, direttore sportivo ed ora anche allenatore dei rossoblù.
Una successione particolare, la sua, visto che il “Baio” prende il posto di Attilio Bardi, al quale è legato da stima professionale ed amicizia umana di vecchia data.
Una successione che ha posto anche degli interrogativi, che suscita curiosità.
Interrogativi e curiosità cui Baiesi cerca di rispondere.
Baiesi, è diventato allenatore grazie al... diesse? «Sì, se si pensa che ho le mie colpe - avendo costruito la squadra - e alla luce del fatto che ritengo che nessun altro potesse capire la nostra situazione».
Comacchio Lidi ultimo, Bardi esonerato: bella patata s’è preso... «Ho agito d’istinto, ma ho pure pensato che al di là di qualche nome sul tavolo non ci fosse un allenatore che potesse conoscere meglio di me la realtà del Comacchio, non vedevo una candidatura forte.
Quando il presidente ha deciso di cambiare e mi ha chiesto se me la sentissi, è stato spontaneo accettare».
Non è uno sgarbo a Bardi? «Allora, chiariamo: ho sempre pensato e sempre penserò che un allenatore più bravo di Bardi non esista. Ancora: ci sentiamo sempre, tutti i giorni, la nostra amicizia continua.
Infine: non prendo un allenatore che penso peggiore di Bardi. Attilio è persona intelligente, sa com’è maturata la nostra situazione». Ce lo dica... «Ho sbagliato io, ha sbagliato Bardi, hanno sbagliato i giocatori.
Ma la squadra non è stata sopravvalutata, i giocatori di categoria ci sono.
Giocavamo bene e facevamo pochi punti, così è subentrata la paura, gol presi e gol sbagliati non per caso.
Un fatto mentale, prima che tecnico.
E poi l’ambiente è stato disturbato dall’esterno».
In che senso? «Episodi antipatici, telefonate di allenatori e diesse a dirigenti, tifosi e giocatori per insinuare dubbi.
Non dico che siamo ultimi solo per quello, ma sono cose che finiscono per condizionare». Baiesi cosa cambierà, il modulo? «Ma va là! Ho sempre creduto poco ai moduli.
Nove gol li abbiamo presi a palla inattiva, mica c’entra se difendi a tre, a quattro o a undici! Vorrei modificare... i risultati, fin da domani a Russi.
Una vittoria cambia tutto: siamo tristi, ci mancano allegria e spensieratezza».
A Russi il Comacchio sarà senza Bracalello (stiramento) e Di Fuzio (frattura al coccige, un mese e mezzo fuori).
Da ieri prova il difensore Bandini, classe ’89, ex Ravenna.
fonte:la Nuova Ferrara

sabato

Pro Sesto-Spal 1-1


Il tecnico della Pro Sesto, Sala


La partita Pro Sesto-Spal, giocata come anticipo della nona giornata del girone A di Prima Divisione della Lega Pro, termina sul pareggio.
Di Valtulina la rete del vantaggio dei lombardi.
Gli estensi riequilibrano il risultato solo in pieno recupero grazie a un gol di Zamboni.

E’ terminato sul risultato di 1-1 la partita Pro Sesto-Spal. La gara è stata giocata oggi pomeriggio al Breda, come anticipo della nona giornata del girone A di Prima Divisione della Lega Pro.

I locali sono passati meritatamente in vantaggio al 22’ del secondo tempo grazie a una rete segnata dal giovane Valtulina su passaggio di Bertolini dalla sinistra. Gli emiliani, che hanno disputato una partita a dir poco dimessa, hanno agguantato il pareggio con un gol di Zamboni realizzato in pieno recupero al 46’ su un calcio di punizione (dubbio) battuto dal limite dell'area e deviato leggermente da Tursi in barriera.

I padroni di casa hanno dovuto giocare in inferiorità numerica gran parte dell’incontro a seguito dell’espulsione, avvenuta alla mezzora del primo tempo, del capitano Fracassetti per doppia ammonizione.

Resta da segnalare che anche il tecnico Sala è stato espulso e sono state ben sette le ammonizioni distribuite dal direttore di gara (molto contestato dai locali sia nel corso che alla fine dell'incontro) ai giocatori lombardi. La Pro Sesto oggi ha comunque disputato una prova assai soddisfacente e avrebbe meritato di aggiudicarsi la posta in palio.

In virtù di questo risultato la Spal allenata da Dolcetti sale in classifica generale a 14 punti, mentre la Pro Sesto di Sala si porta a quota 9.

PRO SESTO

L'allenatore della Pro Sesto, Antonio Sala: "Ennesima bella partita dei miei ragazzi che sono solo da elogiare, per aver giocato in dieci uomini per parte del primo tempo e tutta la ripresa, con grinta, personalità e determinazione. Sotto ogni aspetto siamo stati superiori ai nostri avversari e il loro pari è immeritato in ogni senso. Arbitraggio? Meglio non parlare, altrimenti mi squalificano per tre anni. Posso solo dire che è da folli gestire in questo modo una gara che non è stata in alcun modo cattiva, ma il direttore di gara ha pensato bene di ammonire ben sette nostri giocatori e di espellere il nostro capitano e il sottoscritto. Spero solo che la dea bendata cominci a girare anche a nostro favore, perchè per l'ennesima volta dico che in classifica la mia squadra meriterebbe ben altre posizioni, a ridosso delle prime".

SPAL

L'allenatore della Spal, Aldo Dolcetti: "Meritavamo ampiamente la sconfitta, la mia squadra oggi non è proprio scesa in campo, nessun giocatore ha meritato la sufficienza. La realtà ci dice che noi oggi non abbiamo per niente giocato, non abbiamo messo la stessa cattiveria e voglia di fare risultato dei nostri avversari, che meritavano ampiamente di raccogliere i tre punti. Di positivo c'è che oggi usciamo da Sesto San Giovanni con un punto, immeritato. Tutto qui".

fonti - www.calciopress.net-www.tuttomercatoweb.com

Guardiamo come gioca il Russi



05-10-08 Feralpi Lonato - Russi 0 - 0

FERALPI LONATO: Dutto 6.5, Martinelli 6.5, Colicchio 6.5, Pellegrini 6, Garegnani 6.5, Mannone 6, Franchi 5.5, Fiorentini 5.5 (40 st Javorcic sv), Pane 6 (18 st Lorenzi 5.5), Graziani 6, Marini 6 (22 st Pedretti 5). Allenatore: DAstoli. A disposizione: Mosca, Da Riz, Zanola, Bosco. RUSSI: Marzi 6.5, Calviello 6.5, Gasperoni 6.5, Mosconi 6.5 (27 st Rinaldini sv), Antoniacci 6.5, Gallina 6, Pacini 6.5, Pasini 6, Rossi 6, Selleri 6, Tosi 6.5 (32 st Traini sv). Allenatore: Paciotti. A disposizione: Santarelli, Zazzaro, Pezzi, Zani, Asturi. ARBITRO: De Salvo di Messina 6.5 NOTE: giornata serena, terreno in ottime condizioni, spettatori 200 circa. Ammoniti: Colicchio, Garegnani, Calviello. Angoli 7-3 per la Feralpi Lonato. Recupero 2 e 4.

Il Cammino a confronto

RUSSI


           IL CAMMINO               |                In Casa
And C F Rit C F
| Ultima Vittoria : 07/09/08
2-1 + VERUCCHIO - . | Russi-Verucchio : 2-1
0-1 - CARPI - . | Ultimo Pareggio : 12/10/08
0-1 - SALO' - . | Russi-Croc. Noceto : 1-1
0-0 = ESTE - . | Ultima Sconfitta : 21/09/08
0-0 = FERALPI LONATO - . | Russi-Salo' : 0-1
1-1 = CROC. NOCETO - . |
1-1 = SUZZARA - . | Fuori Casa
- . COMACCHIO - . | Ultima Vittoria : 28/10/07
- . CASTELLANA - . | Cesenatico-Russi : 0-1
- . CASTEL S.PIETRO - . | Ultimo Pareggio : 19/10/08
- . ALBIGNASEGO - . | Suzzara-Russi : 1-1
- . SANTARCANGELO - . | Ultima Sconfitta : 14/09/08
- . CASTELLARANO - . | Carpi-Russi : 1-0
- . V. CASTELFRANCO - . |
- . FIORENZUOLA - . |
- . MEZZOLARA - . |
- . CALENZANO - . |


COMACCHIO


           IL CAMMINO               |                In Casa
And C F Rit C F
| Ultima Vittoria : / /
1-1 = CALENZANO - . | Comacchio- : 0-0
1-2 - FIORENZUOLA - . | Ultimo Pareggio : 05/10/08
1-3 - CARPI - . | Comacchio-Este : 1-1
1-1 = MEZZOLARA - . | Ultima Sconfitta : 19/10/08
1-1 = ESTE - . | Comacchio-Croc. Noceto : 0-1
1-2 - VERUCCHIO - . |
0-1 - CROC. NOCETO - . | Fuori Casa
- . RUSSI - . | Ultima Vittoria : / /
- . SALO' - . | -Comacchio : 0-0
- . FERALPI LONATO - . | Ultimo Pareggio : 28/09/08
- . CASTEL S.PIETRO - . | Mezzolara-Comacchio : 1-1
- . SUZZARA - . | Ultima Sconfitta : 12/10/08
- . SANTARCANGELO - . | Verucchio-Comacchio : 2-1
- . CASTELLANA - . |
- . ALBIGNASEGO - . |
- . CASTELLARANO - . |
- . V. CASTELFRANCO - . |


Il Biostatus di squadra per il 26/10/2008


Ogni giocatore di ogni squadra ha dei giorni in cui ottiene più facilmente risultati migliori e giorni definiti "NO" in cui fa fatica a raggiungere le performace minime.
Il Biostatus permette di calcolare la bioenergia di ogni giocatore e ricevere il suggerimento su chi dovrà giocare e chi invece restare in panchina a ricaricarsi, pronto per la prossima partita.
Il Biostatus di squadra calcola l'energia biologica di ogni giocatore selezionato, per uno specifico giorno, per una specifica disciplina sportiva e lo visualizza sul campo di gioco in tre aree diverse: Ottima condizione, Buona condizione, Panchina.
Se il giocatore risulta in ottima condizione darà il meglio di sè, se dovesse risultare in buona condizone potrebbe rendere comunque bene, ma non al massimo; se dovesse risultare in panchina dovrebbe scegliere di non giocare e lasciare il posto ad un compagno con energia biologica migliore.

venerdì

Coppa, fuori il Reno Centese, avanti Gambulaga e Berra

Non ce l'ha fatta il Reno Centese a passare il turno.

A Pavullo bastava un punto, ma è arrivata una sconfitta 1-0 che ha sancito l'eliminazione.

La grande occasione per il Reno è arrivata a tempo ampiamente scaduto, con un penallty a favore, ma Simoni ha sparato alle stelle, decretando così il passaggio del turno per la Pavullese.

In Seconda sono stati rispettati i pronostici, e hanno passato il turno le squadre che avevano vinto le rispettive gare di andata.

Il Gambulaga, dopo essere passato in vantaggio con Zeri, ha gestito, e solo nel finale ha subito il pareggio del Gualdo con Bacilieri.

La Dogatese invece ha cullato il sogno qualificazione per quasi tutta la partita, fino alla rete di Mohad, che ha reso vano il vantaggio firmato dall'eterno Gherlinzoni.

Pavullese-Reno Centese 1-0

Gambulaga-Gualdo 1-1
Dogatese-Berra 1-1



di Stefano Manfredini
fonte:www.sportcitta.it

Baiesi è categorico: «Chi giocherà, dovrà farlo con lo spirito giusto».


Il Comacchio ricomincia dalla sconfitta di Domenica scorsa.
Vietato sbagliare, vietato distrarsi. Sono in ballo mesi di duro lavoro, di sacrifici, di sogni e di speranze.

Quelle dei giocatori, ma anche quelle del tecnico Baiesi: «Sono convinto – ha dichiarato l’allenatore – che quella di domenica in casa del Russi sarà una partita molto, molto difficile, loro giocando davanti al pubblico amico,vorranno vincere e noi dovremo mantenere l’attenzione alta fino alla fine>>.

Dobbiamo continuare a credere nel lavoro che abbiamo fatto finora».

Baiesi non è tipo da alzare la voce, ma stavolta è categorico: «Chi entrerà in campo – rileva – dovrà farlo con lo spirito giusto, per arrivare al più presto ad una posizione di classifica tranquilla>>.

C’è poco da fare, è come fosse una gara secca e in questo senso va affrontata.

Sappiamo che il Russi è un avversario difficile è una squadra tosta,sul suo terreno ha sempre messo in difficoltà tutte le avversarie e non molla mai.

Ma noi,in questa prima vittoria dobbiamo crederci,non mollare e giocarcela fino a che l'arbitro fischierà la fine.

giovedì

Per Russi e Comacchio è la prima volta in campionato

Dopo essersi incontrate in Coppa Italia (il Comacchio ha vinto una rocambolesca partita al Bruno Bucci per 2-1 con i falchetti in 9 causa infortunio del portiere Gardini ed espulsione di Michael Traini), il Russi affronta i ferraresi per la prima volta nella sua storia in una gara di campionato.

Mai prima d'ora, infatti, le due squadre si erano incontrate in campionato. Nonostante la classifica il Comacchio è una squadra temibilissima, formata da calciatori esperti e che, in settimana, ha sostituito il tecnico Bardi con il Direttore Sportivo Baiesi.
fonte: usrussi.com

Comacchio saluta Bardi e «promuove» Baiesi

COMACCHIO. Ieri, alla ripresa degli allenamenti lo stadio “Ider Carli” si presentava con la tranquillità di sempre.
I giocatori al gran completo sul terreno di gioco, alla presenza dello staff, in questo caso il direttore sportivo Alessandro Baiesi, il quale ha appeso il doppio petto nello spogliatoio per vestire la tuta con tanto di fischietto e cronometro, in sostituzione del tecnico Attilio Bardi.

Approfittiamo della presenza del presidente rossoblù Filippo Folegatti, spalleggiato dall’onnipresente vice Filippo Farinelli e dal responsabile dell’organizzazione, Renzo Trasforini. Queste le prime parole del massimo dirigente dei lagunari. «Domenica a fine gara - spiega - avevo annunciato che lunedì si sarebbero prese decisioni importanti.
Puntualmente arrivate con la sostituzione del mister. Affermo senza retorica che sono momenti e decisioni ai quali mai si vorrebbe arrivare».
Presidente, è stata dunque una decisione sofferta?
«Sicuramente, anche perché era ben lontana dai nostri obiettivi iniziali».
Al posto di Bardi va il ds Baiesi, si tratta di una scelta maturata anche per questioni di bilancio? «Assolutamente no, di problemi finanziari non ne abbiamo parlato, perché è stato subito lo stesso Baiesi a rendersi disponibile.
Non dimentichiamo che questa squadra l’ha costruita lui, quindi si è ritenuto anche responsabile, nel bene e nel male.
Credo sia veramente un atto di grande onestà, che fa bene al calcio.
Gli auguro buon lavoro e tanta fortuna per tutti noi».
La parola passa immediatamente al nuovo allenatore del Comacchio Lidi, Baiesi.
Una decisione imposta?
«No. Io, geloso di quello che ho fatto, mi sono reso disponibile».
Come è maturata questa brutta situazione di classifica?
«Siamo partiti bene come gioco, ma non altrettanto fortunati.
Poi forse è arrivato qualcosa di impensabile per diversi giocatori».
Quindi problemi di testa?
«Credo proprio di sì».
Serve una grossa responsabile per sollevarsi da una situazione difficile.
«Il coraggio non mi manca, in fondo una situazione così l’ho già affrontata a Carpi».
Allora da dove si inizia?
«Da una ricetta molto semplice.
Si inizia da zero, e questo vale per tutti».
La conversazione termina con una curiosità: mai abbiamo visto Baiesi con un sorriso tanto largo.
Giovanni Bertarelli
fonte:la Nuova Ferrara

mercoledì

CALCIO ROVIGO In silenzio stampa per uscire dal tunnel

Bocche cucite sperando che questo possa servire a qualcosa. La notizia arriva da un comuicato che annuncia la decisione della società: "Volontà di concentrarsi sul lavoro" Carmine Parlato (foto Donzelli)

Dopo la sconfitta di domenica ad opera della Giacomense, il Rovigo ha decretato il silenzio-stampa. Il comunicato ufficiale della società dice testualmente: "Il Rovigo Calcio comunica che a decorrere da oggi e fino a nuova data la Dirigenza tutta, allenatori e calciatori non rilasceranno dichiarazioni alla stampa, ciò al fine di meglio concentrarsi sul lavoro, attesa l’attuale situazione".
Il comunicato sembra piuttosto soft nei toni ma le dichiarazioni del presidente Francesco Scerra non lo sono affatto. "Io e miei collaboratori veniamo accusati da più parti di avere sbagliato tutto e che l’attuale situazione sia dovuta a tali errori. Riteniamo di non meritare tali accuse e pertanto abbiamo deciso che è meglio se facciamo silenzio e se ci concentriamo sul lavoro per risollevarci dall’ultima posizione".
Così facendo a pagare sono i tifosi che da ora in avanti non sapranno cosa pensano gli addetti ai lavori in un momento nel quale invece ci sarebbe stato bisogno della collaborazione di tutti.
E una collaborazione
potrebbe essere anche una critica che invece è stata intesa solo come un atto negativo contro la società e la squadra. Sulla panchina biancazzurra in due anni (sinora) si sono alternati cinque allenatori; tre nella scorsa stagione (prima Garuti, poi Bardi e infine Simeoni), due in questa (Giacomarro e ora Parlato).
Già questo indica che qualche errore di scelta è stato fatto; errore ancora più evidente se confrontato col fatto che in due anni, nonostante arrivi e partenze, il Rovigo ha sempre 'frequentato' le zone basse della classifica.
E se questo è accaduto anche la scelta di qualche giocatore non è stata azzeccata visto che i risultati sono stati gli stessi con due rose divese tra loro.
Un trend negativo che è confermato dal gran numero di gol subiti: nella scorsa stagione la difesa biancazzurra è stata a lungo la peggiore dell’intera serie C e ha chiuso con 56 gol al passivo in 34 partite, quest’anno è già a 17 dopo otto gare. Sono dati sui quali la socierà dovrebbe meditare senza stendere tra sé e la città una cortina fumogena che nasconde i problemi ma non li risolve.

La Gara Pro Sesto - Spal anticipata a sabato




La Lega, in applicazione alle norme vigenti, vista la richiesta avanzata dalla società Pro Sesto, ha disposto che la gara Pro Sesto - Spal, venga anticipata a sabato 25 ottobre, Stadio Comunale "Breda", Sesto S.Giovanni, con inizio alle ore 15.


La Spal ha ripreso nel pomeriggio di ieri la preparazione al centro sportivo di via Copparo. Lavoro a parte per Lorenzi e Quintavalla che hanno lamentato alcuni problemini di natura fisica dopo la gara di domenica scorsa con il Portogruaro. La Pro Sesto ha diramato in giornata il lungo elenco dei punti vendita dove i tifosi spallini potranno acquistare nei prossimi giorni i biglietti di Pro Sesto - Spal. In città a Ferrara presso Aurora S.A.S in viale XXV Aprile, 13; La Coccinella in Corso Porta Mare 90/B; Station Service in via Ravenna, 78. In provincia presso il Bar Pizzeria Temporin in via Zenzalino ,51/A ad Argenta; G&L snc in Piazza Garibaldi,74 a Bondeno; Riva Roberto in Corso Guercino, 44 a Cento; Telefonia Service in via Romea,75 a Comacchio; Fabbri Nilla in via D.Alighieri,2/F a Portomaggiore; L'Angolo di Ravagnani Milo in via Statale, 417 a Sant'Agostino.


La società ha deciso di agevolare ulteriormente i tifosi nell'acquisto dei biglietti in sede di prevendita. A partire da martedì 28 ottobre 2008 sarà disponibile anche la prevendita presso la biglietteria di Corso Piave, 28, allo stadio Mazza. La vera novità riguarda comunque l'orario di apertura. In questo pensiamo ci siano poche altre opportunità in tutte le altre città. Sarà infatti aperto uno sportello per l'acquisto dei tagliandi riguardanti la gara della domenica successiva, dal martedì al venerdì dalle ore 16 alle ore 19,30. Tutto questo per permettere a coloro che vanno a lavorare di trovare un orario più consenso in merito ai propri impegni. Poi, al sabato mattina, apertura dalle ore 10 alle ore 12,30 e nel pomeriggio dalle ore 14,30 alle ore 19,30. La prevendita presso la biglietteria dello stadio riprenderà quindi alla domenica mattina dalle ore 9,30 alle ore 12.


Infine un fiocco rosa in casa spallina. E' nata Penelope La Grotteria. Fiocco rosa per il Guacho che questa mattina alle ore 9,20 è diventato papà di questa bella bambina. Felicitazioni a tutta la famiglia a nome del Presidente Cesare Butelli e della società Spal 1907. Giorni di intensa emozione per il calciatore spallino in rete domenica scorsa con il Portogruaro, ma questo di Penelope è stato il gol più bello della sua carriera.

Fonte:estense.com

Fiorenzuola vs Castelfranco su RAI Sport SAT


CAMPIONATO NAZIONALE DI SERIE D.

FIORENZUOLA-CASTELFRANCO

Sarà trasmessa in diretta tv Rai Sport Sat

sabato 25 ottobre

alle ore 15 o in

differita alle ore 18.




Alberto Maresi è il nuovo allenatore del Carpi



Alberto Maresi da oggi è il nuovo allenatore in prima del Carpi. La sceltà della società è motivata dal fatto che Maresi conosce bene sia la squadra sia l'ambiente carpigiano. Maresi, arrivato al Carpi a luglio , dopo aver collaborato assiduamente con Zanasi, ha assicurato che dedicherà ogni energia alla causa del Carpi. Classe 1968, dopo una ventennale carriera professionistica, da questa stagione ha appeso le scarpette al chiodo per iniziare la carriera di allenatore.
Maresi da oggi sarà allo stadio per la ripresa degli allenamenti del Carpi dove sarà insediato dal ds Raffaello Papone e dal consigliere della società Irio Amadei.
La volontà del Carpi è quella di invertire immediatamente il trend negativo di risultati.

Queste le prime dichiarazioni di Maresi.

Obiettivo? La società mi ha chiesto di dare il massimo e di cercare di far sì che la squadra combatta per ogni risultato e ottenga il meglio da ogni giocatore, bisognerà cercare di fare il meglio e ho bisogno dell'aiuto di tutti, della società, dei giocatori e dei collaboratori. Zanasi? Non lo conoscevo, sono stato preso dalla società, ho avuto un rapporto splendido, ho sempre rispettato il mio ruolo e ho sempre aiutato il mister, la società ha scelto in questa maniera e io essendo un dipendente della società mi sono adeguato a questa richiesta. Spero che Zanasi ottenga il meglio per la sua carriera in futuro e gli mando un saluto.La squadra? Ha sempre espresso un buon gioco molte volte non ha concretizzano l'enorme mole di gioco espresso, si cercherà di migliorare la qualità realizzativa e di eliminare i gol dalla casella dei gol subito. L'importante è farlo, ottenere il massimo, non prometto niente, non è nel mio stile, sono abituato a fare e lavorare, il calcio è fatto di luoghi comuni e saranno sempre i risultati alla fine che diranno se uno ha lavorato bene o male. Tifosi? Ho un rapporto stupendo, mi sento il cuore biancorosso anche se ho cambiato tante squadre, spero solo di essere all'altezza della gloriosa maglia che rappresenterò, prometto solo il massimo impegno e la massima abnegazione e la massima voglia per portare il più in alto possibile i colori del Carpi.





La carriera di Alberto Maresi:

1984-85 FORLI' C2 0 0
1985-86 NAPOLI A 0 0
1986-87 SALERNITANA C1 0 0
1987-88 SASSUOLO C2 32 0
1988-89 SASSUOLO C2 11 0
1989-90 SAN MARINO INT 23 0
1990-91 SAN MARINO INT 32 1
1991-92 FOLIGNO INT 29 2
1992-93 TRENTO C2A 27 1
1993-94 BARACCA LUGO C2B 21 0
1994-95 BARACCA LUGO C2B 14 1
1995-96 FIDENZA CND 27 1
1996-97 FIDENZA CND 32 1
1997-98 SANSEPOLCRO CND 26 4
1997-98 FIDENZA CND 3 0
1998-99 IMOLESE CND 16 2
1999-00 IMOLESE C2B 28 3
2000-01 IMOLESE C2B 20 3
2001-02 IMOLESE C2B 15 0
2002-03 FORLI' C2B 31 0
2003-04 FORLI' C2B 28 1
2004-05 CASTEL SAN PIETRO C2B 31 2
2005-06 CARPI D_C 24 4
2006-07 CASTEL SAN PIETRO D_D 8 0
2006-07 CASTELLANA D_D 19 0
2007-08 RUSSI D_D 30 0

fonte: carpiFC